Il portale turistico della Confcommercio di Rieti. Nel centro geografico della penisola, Rieti è il crocevia di quattro vallate tra le quali si trovano monti e montagne tra le più alte dell'Appennino Centrale. La provincia di Rieti è la terra di San Francesco e degli spaghetti all'amatriciana, una meta per gli sport di avventura e per scoprire le tradizioni enogastronomiche.

Instragram
Follow Us
GO UP

maggio 2015

[three_fifth last="no" spacing="yes" center_content="no" hide_on_mobile="no" background_color="" background_image="" background_repeat="no-repeat" background_position="left top" border_size="0px" border_color="" border_style="" padding="" margin_top="" margin_bottom="" animation_type="" animation_direction="" animation_speed="0.1" class="" id=""][title size="3" content_align="left" style_type="default" sep_color="" class="" id=""]Abbigliamento Uomo Donna[/title][fusion_text] Storico negozio di Rieti, sartoria di eccellenza negli anni passati oggi rinnovato nelle vetrine e negli interni. Si trova in pieno centro storico di fronte al magnifico Teatro Flavio Vespasiano. [/fusion_text][fusion_text]via Garibaldi n° 266  - 02100 Rieti Telefono/Fax  0746 200078 info@tostiabbigliamento.com Chiuso il lunedì mattina e la domenica orario mattina 9.20/13.00 orario pomeriggio 16.30/20.00[/fusion_text][/three_fifth][two_fifth last="yes" spacing="yes" center_content="no" hide_on_mobile="no"

Il nuovo portale di informazione turistica ideato da Confcommercio imprese per l’Italia Rieti, vuole diventare il punto di riferimento per quanti intendano trascorrere a Rieti ed in provincia giorni di svago, di sport, scoprendo luoghi carichi di storia o immergendosi nella natura incontaminata che caratterizza il territorio. Troverete itinerari culturali, attività sportive, ristoranti, alberghi e negozi, date ed orari di eventi e manifestazioni, in un unico contenitore, semplice e completo. Su visit rieti trovano spazio le attività commerciali del territorio e quanti

[fusion_text] Un cartellone ricchissimo quello proposto dal Teatro Vespasiano per il 2015: Eventi, Prosa, Danza e Musica.  [/fusion_text][one_third last="no" spacing="yes" center_content="no" hide_on_mobile="no" background_color="" background_image="" background_repeat="no-repeat" background_position="left top" border_size="0px" border_color="" border_style="" padding="" margin_top="" margin_bottom="" animation_type="" animation_direction="" animation_speed="0.1" class="" id=""][fusion_text]FEBBRAIO Venerdì 20 febbraio 2015 | ore 21:00 7 MINUTI di Stefano Massini con Ottavia Piccolo Regia di Alessandro Gassmann [/fusion_text][/one_third][one_third last="no" spacing="yes" center_content="no" hide_on_mobile="no" background_color="" background_image="" background_repeat="no-repeat" background_position="left top" border_size="0px" border_color="" border_style="" padding="" margin_top="" margin_bottom="" animation_type="" animation_direction="" animation_speed="0.1" class="" id=""][fusion_text]  MARZO Domenica 8 marzo 2015 | ore 17:30 Contro la violenza sulle donne ORA

Presentato all'Ara Pacis il programma dal presidente Nicola Zingaretti, assieme all'assessore di Roma produttiva e Città Metropolitana Marta Leonori e al presidente di Unioncamere Lazio Vincenzo Zottola.  Sono oltre 430 le iniziative che partiranno in questi giorni e che coinvolgeranno la Capitale (a  Roma saranno in tutto 249), Frosinone (29), Latina (32), Rieti (24) e Viterbo (37). Nell’elenco sono compresi otto eventi a Milano, nove a Torino e 44 manifestazioni si svolgeranno all’estero, cogliendo in pieno lo spirito e la grande opportunità che

Il lago di Scandarello è un lago artificiale formato dallo sbarramento della diga costruita lungo il corso del Torrente Scandarello, affluente del Tronto. Il lago è circondato dalle vette dei Monti della Laga e le sue acque sono ricche di pesci, che lo rendono una meta per gli appassionati di pesca. La vegetazione è molto povera a causa delle continue variazioni del livello. Le pendici sono coperte da boschi di latifoglie. La fauna ittica è prevalentemente composta di Carpe regine, Tinche ed enormi

La catena dei Monti della Laga è il rilievo arenaceo più alto dell’Appennino e il quinto gruppo montuoso per altezza dell’Appennino continentale dopo Gran Sasso, Maiella, Velino-Sirente e Monti Sibillini. Il territorio rientra all’interno del parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Vivono tra queste montagne numerose specie selvatiche come il lupo appenninico, i cervi, il capriolo (Capreolus capreolus, Linnaeus 1758), il camoscio appenninico, cinghiali e qualche raro esemplare di orso bruno marsicano. Da ricordare l’istrice, l’aquila reale presente con

L’abbazia di Santa Maria di Farfa è un monastero della congregazione benedettina cassinese, che prende il nome dall’omonimo fiume (il Farfarus di Ovidio) che scorre poco lontano e che ha dato il nome anche al borgo adiacente l’abbazia. Si trova nel territorio del comune di Fara in Sabina, nel reatino. L’abbazia crebbe in importanza e considerazione e ricevette elargizioni, privilegi, esenzioni, da parte di imperatori e papi e diventò così una vera potenza interposta fra il patrimonio di Pietro ed il

Il santuario dell’Icona Passatora (o Santa Maria delle Grazie) è una chiesa cattolica, di fine XV secolo, situata vicino il paese di Ferrazza, frazione del comune di Amatrice, in provincia di Rieti. La chiesa si trova a 1057 m s.l.m., in un pianoro ai piedi dei Monti della Laga. Grazie ad attenti restauri, gli interni della chiesa sono rimasti pressoché inalterati dalla fine del XV secolo ai giorni nostri. Il santuario dell’Icona Passatora (o Santa Maria delle Grazie) è una chiesa cattolica,

[fusion_text]La cattedrale di Santa Maria Assunta è duomo della città e sede vescovile della diocesi omonima. Alcuni ambienti del duomo e delle sue adiacenze fanno parte del percorso espositivo del Museo diocesano dei Beni Ecclesiastici. La primitiva cattedrale di Rieti risale al VI secolo ed era dedicata a Santa Maria. Questa venne rifatta nel corso del XII secolo dal vescovo locale Benincasa e fu consacrata da papa Onorio III il 9 settembre 1225. La cripta, comunemente detta basilica inferiore, per la sua

Sotto l’odierna via Roma, è possibile ammirare un meraviglioso scorcio dell’Italia sotterranea: i resti del viadotto romano costruito nel III secolo a.C. come conseguenza della conquista romana ed affiancato all’opera di bonifica della piana. Questo manufatto, superando il fiume Velino, permetteva alla Via Salaria, l’antica via del sale, di raggiungere la città evitando allagamenti ed impaludamenti, assumendo così un ruolo di estrema importanza per la Reate romana che necessitava di un diretto collegamento con l’Urbe. La struttura, inglobata nei sotterranei di alcune